fino all’ultimo respiro

Ciò che mi commuove, pensando a «L’amore ai tempi del colera» di Gabriel Garcia Marquez, non è la forza della storia, la compattezza del risultato, l’incipit portentoso nella sua apparente lateralità, il peso del tema e la leggerezza del tocco, il nitore dei personaggi, l’immaginazione sbrigliata che li alimenta. Non è il fatto che sia un romanzo magnifico e prezioso.

Ciò che mi commuove è il fatto che Gabriel Garcia Marquez lo abbia scritto dopo l’assegnazione del Nobel, cioè dopo che il mondo gli ha finalmente detto quello che gli spettava dopo «Cent’anni di solitudine» e le altre meraviglie ambientate dalle parti di Macondo: «Sei un grande scrittore, Gabo. Sei partito da un angolo sperduto e l’hai fatto diventare casa nostra».

Ecco, quando il mondo intero gli ha messo un bell’assegno in mano, gli ha battuto una mano sulla spalla e gli ha detto: «Okay Gabo, rilassati. Ce l’hai fatta. Di più non puoi avere. Goditi la vita», Gabriel Garcia Marquez si è chiuso in casa. Magari non subito, ma via, abbastanza presto. Perchè la scrittura è un affare che si sbriga in solitudine, e se hai un’indole socievole, soffri. Insomma si è chiuso in casa, ha penato sull’incipit, ha abbozzato i personaggi, ha spremuto senza pietà cuore e cervello, è impazzito per trovare la parola giusta, il ritmo giusto, ha scritto, limato, riscritto, riscritto e alla fine noi abbiamo avuto «L’ amore ai tempi del colera».

Mi viene in mente questa cosa camminando lungo la stradina che sale dietro casa mia. Sono passati molti giorni dalla scomparsa di Gabriel Garcia Marquez, e molte piogge. Dev’essere il verde sontuoso, lavato dai temporali,  potente da stordirti, a farmi pensare ai suoi libri e a questa prodigiosa vitalità: non smettere, rinascere fino all’ultimo respiro, che è della natura e di qualche grande scrittore.

 

Annunci

One response to “fino all’ultimo respiro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: