Buon compleanno Paolo Conte

Paolo Conte

Grazie per quella faccia un po’ così, per quel naso triste come una salita, per gli impermeabili, le cravatte sbagliate, gli spolverini di percalle, l’accappatoio azzurro, il tinello maron, la verde milonga, il green dream, il tango blu, il diavolo rosso, la Topolino amaranto, il lampo giallo al parabrise, il bel mondo dal colore baio.

E grazie per la giornata al mare (con solo un geranio e un balcone), gli oceani notturni, il golfo mistico, la luna del pomeriggio, le stelle del jazz, le stelle uruguaiane, le vampate africane, Zanzibar e Timbuctù, il volto pechinese della cassiera, la valigia di perplessità, Comedì, ratafià e tamarindo, la nostalgia al gusto di curacao, il gelato al limon, il pesce veloce del Baltico.

E poi Dancing, Max, l’intelligenza degli elettricisti, la carità di un altra rumba (che è soltanto un’allegria del tango), il palcoscenico pleistocenico, il tempo fatto di attimi e settimane enigmistiche e Rebus. Grazie per du-dad-du-dad e per il mondo adulto, dove si sbagliava da professionisti.

Grazie di cuore, Paolo. I regali li hai fatti a noi. E buon compleanno.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: