la scuola è un treno in corsa

Ai miei, che non sono più bambini, dico che non è tutto negativo. Che venire a scuola in presenza è come stare su un treno in corsa. Non puoi scendere. Non puoi scegliere. Non puoi spegnere la telecamera e chissenefrega, non puoi dare la colpa alla connessione o al device o copiare spudoratamente (non troppo, almeno). Non puoi perché a scuola stai su quel treno, su quel binario. E non mi sfuggi.

A casa è diverso. A casa dipende tutto da te. Alzarsi, lavarsi, cambiarsi, far colazione, connettersi, ascoltare, intervenire, imparare. Solo da te. Non è tutto negativo, insisto. Pensaci. A casa fai da solo, decidi tu di salire sul treno e tracci il binario. Si chiama “autonomia” e significa avere un po’ meno bisogno che qualcuno ti tenga per mano e ti indichi la strada. Significa che diventi grande. Una faticaccia, te lo concedo. Ma anche una gioia, fidati.

#dad #SCHOOL #zonarossa #scuola #autonomia #lockdown

(P.Rizzo, Treno notturno in corsa, 1920; l’immagine viene da questo bel post su pittura e ferrovia http://athenaenoctua2013.blogspot.com/2014/09/il-treno-ha-fischiato-lartista-lha.html)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...