image005
photo by Maurice Haas

Proiettando nel mondo esterno personaggi sostanzialmente fittizi dai comportamenti deliranti tu hai favorito apertamente la creazione di malintesi sul tuo conto. Ma il fatto che certe persone ti fraintendono e non hanno idea di chi o cosa tu sia veramente non mi sembra una una buona ragione per rimettere le cose a posto. E’ tutto il contrario: considera un successo l’averli indotti a farsi quelle opinioni; a questo dovrebbero servire i romanzi

Philip Roth

 

Sono nata a Casale Monferrato nel 1971. Insegno Italiano e Storia in un Istituto Tecnico. Se capita, collaboro volentieri con giornali e riviste on line (Diario, Grazia, Io Donna, Cultweek).

L’amante di città (Genova, Fratelli Frilli, 2007) è il mio primo romanzo. Ho lavorato qualche anno e sono arrivati La masnà (PIEMME, 2012; tradotto in francese dall’editore Les Escales),  Tutta questa vita (PIEMME, 2013; in corso di traduzione in tedesco per Diogenes Verlag), La figlia sbagliata (Frassinelli, 2015; candidato al Premio Strega, vincitore del Premio dei Lettori di Lucca; tradotto in arabo da Beba Editions) e Destino (Rizzoli, 2018; tradotto in tedesco dall’editore Diogenes Verlag; in corso di traduzione in Francia, Olanda, Grecia, Portogallo e Israele). Nel 2019 ho pubblicato per l’editore Pelledoca il mio primo romanzo per ragazzi, dal titolo Respira con me.

Mi rappresenta l’Agenzia Grandi & Associati. Per contattarmi potete comunque utilizzare questa mail.

 

Annunci