La figlia sbagliata su Io Donna

Di seguito l’intervista che mi ha fatto Monica Virgili per il blog di Io Donna. La trovate qui.

«Sono felicissima» dice Raffaella Romagnolo. Il suo ultimo romanzo, La figlia sbagliata (Frassinelli, 2015), è tra i 12 semifinalisti al Premio Strega 2016, praticamente l’Oscar della letteratura italiana. La presentazione, sostenuta da Fabio Geda e Giuseppe Patota, coincide con il ritorno alla competizione dell’editore Frassinelli, dopo uno stop di sei anni (guarda chi sono gli altri semifinalisti).

Con questa storia di “famiglia e tenebre” la scrittrice piemontese – è nata a Casale Monferrato nel 1971 – firma il quarto romanzo, dopo L’amante di città (Fratelli Frilli), La Masnà e Tutta un’altra vita (Piemme). Continua a leggere

La figlia sbagliata su Sololibri.net

Di seguito l’intervista di Giovanna Giraudi. Potete leggerla qui.

Dopo l’esordio in campo letterario con “L’amante di città” e i successi ottenuti con i romanzi “La masnà” e “Tutta questa vita”, Raffaella Romagnolo da alcuni mesi è tornata nelle librerie con “La figlia sbagliata” (Frassinelli, 2015) che ha meritato la candidatura al Premio Strega 2016.

Il romanzo è una storia famigliare, intima, singola e corale allo stesso tempo, poiché riporta, seppur esasperati, tanti tratti e tante dinamiche dei rapporti che si creano in famiglia e che fondamentalmente sono d’aiuto ma, se estremizzati, possono convogliare anche in un vortice che trascina verso l’abisso. Continua a leggere